THE RE’VIEW: Pet Shop Boys – “Super” (Recensione album)

1

5 aprile 2016 di Fabrizio Re'Volver Daquino

⭐⭐⭐⭐ 4/5

La musica Dance è, fra tutti i generi musicali, forse quella più usufruita, sfruttata e violentata dagli artisti (nuovi e non) nel mondo. Ed è, ormai anche per questo, il genere più sottovalutato e criticato.
La troviamo ovunque e in tutte le salse: dalla Tropical House che va per la maggiore negli ultimi anni, alle rivisitazioni del synth-pop anni ’80, passando per la house newyorchese anni ’90, fino al  dubstep inglese degli anni 2000.

Quello che ha distrutto la dance music oggi, rendendola un prodotto da discount per acquirenti con poche pretese, sono le giovani leve, quelle pseudo-popstar emergenti che si sono appropriati di un pezzo di storia della musica per servirsene come “biglietto da visita” per un pubblico ormai distratto da migliaia di offerte. Minimizzando e rendendo insipido un genere che fino a 15 anni fa riusciva ancora a tenere testa e ad avere consensi anche da un pubblico più naif.
image

Ecco perché, dopo 30 anni di carriera, i Pet Shop Boys sono ancora vivi e vegeti nel mercato discografico, quando la maggior parte dei loro colleghi sono spariti nel nulla.
Loro SONO Dance. Non l’hanno ripescata, non l’hanno riportata di moda. Semplicemente, non hanno mai smesso di farla. E per “farla” intendo “suonarla” veramente, come si suona la musica rock, nel maniera più sincera, senza trucchi o effetti speciali.

La musica dance non è un piatto che può cucinare chiunque. E per servire piatti saporiti e cotti al punto giusto ci vogliono le ricette della nonna. Quelle che si tramandano di generazione in generazione. Che richiedono ingredienti genuini e non contaminati. In questo caso i nonni sono i PSB.

image

Per questo se qualcuno dovesse chiedermi dove poter mangiare un ottimo disco di musica dance, non bisognerà far altro che premere play e assaporare “Super“.
Potreste iniziare come antipasto con una porzione di “The Pop Kids“, giusto per non saziarvi subito e continuare con un’ottima “Say It to Me“, per finire con una squisita “Happiness“.
Vi assicuro che vi alzerete da tavola con lo stomaco pieno, soddisfatti e appagati.

Fabrizio Re’Volver Daquino

Annunci

One thought on “THE RE’VIEW: Pet Shop Boys – “Super” (Recensione album)

  1. Luna berry ha detto:

    Tutto vero…ecco perché li amo! Perché rispetto alle popstar provenienti dai talent show e dalle serie tv e da internet i Pet Shop Boys (ma anche altri gruppi che stimo abbastanza come i New Order) scrivono e compongono canzoni dance veramente. Poi hanno ancora una voglia matta di fare musica nuova rispetto ad altre band nate negli anni ’80 che si fanno ricordare per le vecchie hit! Super é un album fantastico anche perché mi fa appezzare generi quali il country e il reagetton!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: