Archivi tag: recensione album

  1. RE’VIEW: Francesca Michielin – “2640” (recensione album)

    Lascia un commento

    12 gennaio 2018 di Fabrizio Re'Volver Daquino

    Francesca Michielin non è più una ragazzina e questo suo terzo album in studio ce lo spiega bene, ce lo …
    Continua a leggere

  2. RE’VIEW: Andrea Brunotti – “Emigrato Cosciente” (recensione album)

    Lascia un commento

    16 novembre 2017 di Fabrizio Re'Volver Daquino

    “Emigrato Cosciente“, distribuito da La Stanza Nascosta Records, è l’esordio del cantautore lunigianese Andrea Brunotti, preceduto dal singolo “Amore Spennato“, …
    Continua a leggere

  3. RE’VIEW: Taylor Swift – “Reputation” (recensione album)

    Lascia un commento

    11 novembre 2017 di Fabrizio Re'Volver Daquino

    Si è fatto attendere per tre lunghi anni, ma alla fine è arrivato. “Reputation“, il sesto album della fruttuosa carriera …
    Continua a leggere

  4. RE’VIEW: Jessie Ware – “Glasshouse” (recensione album)

    Lascia un commento

    7 novembre 2017 di Fabrizio Re'Volver Daquino

    Superata a metà la difficile prova del secondo album, Jessie Ware ci riprova con “Glasshouse“, che arriva a tre anni …
    Continua a leggere

  5. RE’VIEW: Emanuele Sara – “Saterala” (recensione album)

    Lascia un commento

    29 ottobre 2017 di Fabrizio Re'Volver Daquino

    Saterala, secondo album del cantautore sardo Emanuele Sara (distribuito da La Stanza Nascosta Records), arriva dopo Un’Istella de Sardinia del 2008, …
    Continua a leggere

  6. RE’VIVAL: Lady Gaga – “Born this way”, (recensione di Alberto Muraro)

    Lascia un commento

    21 ottobre 2017 di ziomuro

    Quando Lady Gaga ha scelto di abbandonare, almeno momentaneamente, il pop per dedicarsi interamente al country-folk, molti dei suoi fedeli …
    Continua a leggere

  7. RE’VIEW: P!nk – “Beautiful Trauma” (recensione album)

    Lascia un commento

    20 ottobre 2017 di Fabrizio Re'Volver Daquino

    P!nk è forse l’artista femminile più versatile che sia rimasta in circolazione nell’ultimo decennio. Forse l’unica vera superstite degli anni …
    Continua a leggere